Cosa fare con un vecchio PC

Puoi fare un sacco di cose con un vecchio PC oltre a inviarlo al centro di riciclaggio. Diamo un'occhiata ad alcuni modi in cui potresti riutilizzare un vecchio PC.

Cosa fare con un vecchio PC

Ad un certo punto della tua vita informatica, finirai per sostituire il tuo vecchio PC a favore di uno più recente. Ma cosa puoi fare con il tuo vecchio PC?

Probabilmente ti sentirai in colpa per averlo buttato fuori. Dopotutto, è perfettamente funzionante. Quando lo hai comprato per la prima volta, era vicino allo stato dell’arte. Se il tuo nuovo PC sostituisce uno che è davvero alle sue ultime gambe, con tutti i mezzi, portarlo a un riciclatore di elettronica stimabile. Ma è incredibile il modo in cui molti utenti escono dalle macchine perfettamente buone quando prendono in mano un sistema nuovo e brillante.

Puoi fare un sacco di cose con un vecchio PC oltre a inviarlo al mucchio di riciclaggio. Diamo un’occhiata ad alcuni modi in cui potresti far funzionare quel vecchio sistema.

1. Convertilo in un server NAS o Home

Se stai gestendo una rete domestica e hai più utenti – tu, il tuo coniuge, i tuoi figli – riutilizzati come un archivio collegato alla rete o addirittura come un vero server potrebbe essere solo il biglietto per un vecchio sistema.

Tuttavia, non si tratta solo di collegare un vecchio PC a una connessione di rete e avviarlo. La maggior parte dei sistemi desktop non è configurata per essere server o sistemi di archiviazione efficaci. Per prima cosa, probabilmente usano troppa energia. Dovrai impostare il risparmio energetico del BIOS per far funzionare i ventilatori di raffreddamento in modalità silenziosa, se questa opzione esiste. Dovrai inoltre configurare il sistema operativo in modo che non si spenga in momenti inopportuni, ma che venga eseguito in uno stato di basso consumo quando non viene utilizzato attivamente.

Tieni a mente che probabilmente vorrai eseguire il server “senza testa” (cioè senza monitor) e anche senza tastiera e mouse. Mentre avrai bisogno di un display e di dispositivi di input per l’installazione iniziale, assicurati che il sistema funzioni correttamente senza di essi. Avere un blocco di riavvio programmato perché il sistema si è fermato durante l’avvio (forse non è stato possibile trovare una tastiera, forse) è a dir poco fastidioso.

Inoltre, il sistema operativo probabilmente non è adatto per le applicazioni di archiviazione, in particolare per più utenti. Mentre Windows può funzionare bene come repository di archiviazione per un paio di utenti, ti consigliamo di dedicare del tempo a creare account utente per ogni persona che potrebbe aver bisogno di accesso. In alcuni casi, potresti voler impostare le quote di archiviazione.

Una soluzione migliore sarebbe installare un sistema operativo di rete adeguato. Una scelta è Windows Home Server. Tuttavia, ciò ti costerà un po più di € 80, e WHS potrebbe preferire l’hardware più recente. Un’alternativa è FreeNAS .

FreeNAS è un software open source progettato per trasformare un PC in un dispositivo di archiviazione collegato alla rete. È basato su FreeBSD, una variante UNIX. Se non sei sicuro di voler eseguire il commit su un SO non familiare, FreeNAS può essere scaricato come una versione di LiveCD.

Questo è un file ISO che, una volta masterizzato su un CD, si avvia da un’unità ottica e viene eseguito completamente dalla memoria. È possibile mantenere il vecchio sistema operativo sul disco rigido fino a quando non si determina se FreeNAS è adatto alle proprie esigenze.

2. Donalo ad una scuola locale

Se il tuo PC non è troppo arcaico, prendi in considerazione la possibilità di donarlo a una scuola o ospedale locale. Anche se è ben oltre la data di scadenza, potrebbe andare al laboratorio informatico di una scuola locale (la maggior parte delle scuole ne ha una) e essere usato come banco di prova, da smontare e rimontare. In alternativa, le scuole locali potrebbero usarlo per le parti, anche se potrebbero evitare di usare attrezzi usati, dato il pedigree sconosciuto o l’usura di vecchi hardware.

Se la donate ad un ospedale o ad un centro diurno, considerate di acquistare alcuni pacchetti software educativi a basso costo e di preinstallarli prima di consegnare il sistema. Inoltre, come con la vendita di un sistema, ti consigliamo di rimuovere tutto il software che hai reinstallato sul tuo nuovo PC. Assicurati di includere tutte le informazioni sulla licenza per il software che stai preinstallando sul vecchio sistema.

In conclusione: nessuna organizzazione caritatevole di organizzazioni finanziate pubblicamente sarà mai scontenta che tu stia offrendo loro un computer. Anche se non possono usarlo, possono essere in grado di venderlo o usarlo per le parti, e si può godere il bagliore salutare di una persona retta.

Alcune autorità locali ti forniranno i dettagli dei gruppi no-profit locali che potrebbero accettare il tuo PC. E Computer Aid International può inviare computer a paesi sottosviluppati, purché le specifiche siano sufficientemente elevate.

3. Trasformalo in una scatola sperimentale

Hai sentito parlare di questa cosa di Linux, e forse ti piacerebbe dargli un vortice. Ma il pensiero di provare a creare un sistema dual-boot sul tuo PC principale ti lascia un po ‘di verde intorno alle branchie. Ora puoi sperimentare il contenuto del tuo cuore nella tua vecchia scatola.

Dai un’occhiata a Ubuntu , la distro Linux sexy che i geek amano, beh, l’amore. La cosa bella di Linux è tutto il supporto integrato per l’hardware più vecchio, quindi l’installazione è solitamente facile. In effetti, l’installazione di Ubuntu è a volte più semplice dell’installazione di Windows. E c’è una ricchezza di software libero per Linux che aspetta solo di essere provato.

Se credi di avere l’abilità tecnica e la tendenza ad armeggiare, potresti provare a creare un Hackintosh, un PC in grado di eseguire MacOS. Può essere fatto, ma richiede una buona dose di impegno. Il sito principale di Hackintosh è un buon punto di partenza, ma aspettatevi un viaggio lungo e piuttosto accidentato. Oh, e dovrai sborsare per una copia legale di MacOS.

Inoltre, sono disponibili una serie di veri e propri sistemi operativi basati su UNIX, che vanno da FreeBSD o PC-BSD (basato sulla versione UNIX di Berkeley) a OpenSolaris, basati sulla versione di UNIX di Sun Microsystems.

4. Dallo ad un parente

Lo faccio sempre. Mio cognato ha esigenze informatiche modeste. Così spesso mi limiterò a consegnare uno dei miei PC vecchi di due anni, anche se di solito in una scheda grafica mid-range o entry-level.

In genere non consiglio di farlo con i tuoi figli, almeno, non se i tuoi figli sono come i miei. Spesso hanno bisogno di una quantità di PC pari o superiore a quella che uso regolarmente (al di fuori del gioco e della fotografia, comunque). La mia figlia maggiore è una fotografa dedicata e fa un uso intenso di Photoshop, mentre la mia figlia più giovane è diventata una giocatrice piuttosto hardcore.

Dare un sistema ai membri della famiglia può essere irto di pericoli, però. Questo perché ora sei la persona giusta per il supporto tecnico. Quindi sei stato avvisato: dai un PC ad un amico o un parente, e ora sei di guardia.

Una cosa che sicuramente vorrai fare è cancellare completamente il disco rigido e reinstallare il sistema operativo da zero. Se si tratta di un sistema standard di un importante produttore, ripristinarlo alla sua condizione originale dalla partizione di ripristino o ripristinare il disco realizza la stessa cosa.

5. Dedicalo a “Distributed Computing”

Vuoi fare un po ‘di bene per l’umanità? Che ne dici di dedicare il tuo vecchio PC a uno dei vari progetti di calcolo pubblico distribuito?

Il più noto è probabilmente Folding @ Home . Folding @ Home utilizza risorse di calcolo da tutto il mondo per aiutare a studiare il ripiegamento delle proteine, un elemento essenziale per capire quante malattie operano. Se il tuo vecchio PC ha una scheda grafica abbastanza nuova, l’hardware può spesso inserirsi e offrire ancora più risorse di calcolo. Altre iniziative di calcolo distribuito includono:

6. Usalo come un server di gioco dedicato

Hai un gioco multiplayer preferito? In tal caso, controlla e vedi se si tratta di un gioco in cui puoi ospitare un server su un computer locale: potresti prendere in considerazione la possibilità di rendere il tuo vecchio sistema un server di gioco dedicato. La maggior parte dei giochi multiplayer in grado di giocare online spesso supporta server dedicati.

La cosa grandiosa di molti di questi server di gioco dedicati è la poca potenza di sistema di cui hanno effettivamente bisogno.

7. Usalo per giochi di vecchia scuola

In relazione all’idea di utilizzare un vecchio sistema come server di gioco dedicato, considera di riproporre quella scatola per i giochi della vecchia scuola. Puoi diventare pazzo come vuoi. Ad esempio, installa Windows 98, in modo da poter eseguire quei vecchi giochi Windows 95 e DOS, se ne hai un po ‘in giro.

Si noti che questo non è necessario come un tempo. Servizi online come Steam stanno offrendo vecchi giochi che sono stati riscritti per funzionare con i nuovi sistemi operativi, e DOSBox ti permette di emulare un ambiente DOS legacy per ottenere la tua classica soluzione di gioco.

Forse il sito più completo per vecchi giochi per PC è Good Old Games . GoG, come viene spesso chiamato, offre un gran numero di titoli precedenti, che funzionano tutti bene con i nuovi sistemi operativi. Quindi se hai sempre voluto tornare a giocare a Planescape: Torment, ora è la tua occasione.

Se vuoi davvero andare a scuola, installa il software MAME (Multiple Arcade Machine Emulator) . Ciò ti consentirà di giocare a giochi arcade e giochi scritti per console di gioco più datate, purché tu abbia accesso alle ROM e ad altri file correlati per l’esecuzione dei giochi. MAME può diventare un gigantesco spreco di tempo (anche se molto divertente), quindi sei stato avvisato!

8. Rendilo un server di calcolo secondario

Se sei un creatore di contenuti, avere un altro PC che aiuti con compiti di rendering distribuiti può velocizzare notevolmente i rendering finali per progetti complessi.

Ogni applicazione gestisce il rendering distribuito in modo leggermente diverso, quindi è necessario consultare la documentazione. In genere, si installerà un’applicazione leggera sul sistema di rendering secondario, che acquisirà dati e comandi dal sistema principale e restituirà i risultati al termine. L’applicazione principale sul tuo sistema di produzione, o un’app separata manger, gestisce il rendering su più sistemi in rete.

9. Impostalo come un PC ‘Living Room’ leggero

Abbiamo un piccolo PC nel nostro salotto che viene spesso utilizzato per la navigazione web veloce e per controllare la posta elettronica. Occasionalmente, i nostri bambini scendono e fanno i compiti sul PC comunale quando si stancano di essere rintanati nelle loro stanze. Questo può funzionare particolarmente bene se si dispone di un dispositivo di archiviazione in rete da qualche parte nella casa, in modo che le persone possano accedere ai propri file sia che si trovino su un sistema personale o su uno comune.

Se hai questo tipo di PC comunale, la tua prima inclinazione potrebbe essere quella di creare account separati per ogni persona. Ho trovato che non è veramente necessario. Dal momento che è comunale, nessuno tiene davvero informazioni private su di esso.

Il rovescio della medaglia è che vorrete software di sicurezza che sia il più possibile a prova di proiettile. Dal momento che hai più utenti su un sistema, alla fine qualcuno, a volte, colpirà un sito Web che potrebbe tentare di scaricare un cavallo di Troia o altro malware.

10. Riciclalo

Contrariamente ai rapporti, è facile essere verdi, ma non sempre è economico. Il modo più semplice per abbandonare il tuo PC senza danneggiare la tua coscienza è visitare Recycle-more.co.uk e trovare la tua banca di riciclo più vicina. La tua autorità locale dovrebbe essere in grado di raccogliere il PC per una piccola tassa, ma alcuni lo scaricano semplicemente in discarica, quindi assicurati di chiedere.

In questi giorni, legalmente, non dovresti pagare a caro prezzo. Secondo le normative WEEE del Regno Unito, i rivenditori di PC sono onorati di fornire servizi di restituzione per i clienti di restituire le vecchie attrezzature ogni volta che viene acquistato un articolo sostitutivo – gratuitamente.

Lo standard e la varietà delle offerte di servizio variano a seconda delle dimensioni dell’organismo. Alcuni di quelli più grandi, incluso PC World , ricicleranno vecchi dispositivi elettronici se acquisti un prodotto simile. Dell, ad esempio, raccoglierà il tuo vecchio articolo gratuitamente, indipendentemente dalla marca, quando acquisti un nuovo PC. Altri, come Amazon, ti indirizzeranno verso una struttura di raccolta designata per riciclare il tuo PC quando effettui un acquisto.

11. Recupera

Se hai una frenesia fai-da-te e costruisci i tuoi sistemi, puoi ridurre il costo del tuo nuovo sistema recuperando parti da quelle vecchie. I buoni candidati per il salvataggio includono il caso (se non si tratta di un sistema proprietario, precostruito), l’unità ottica, l’alimentatore e, a volte, i moduli di memoria.

A seconda di quanto effettivamente riutilizzi, la distinzione tra il nuovo sistema e uno che è stato semplicemente aggiornato è nebuloso. Se si sostituiscono la scheda madre, la CPU, la memoria e il disco rigido primario, ma si conserva la custodia, l’alimentatore, l’unità ottica e la scheda grafica, si tratta di un nuovo sistema o di uno che è stato aggiornato?

Questo ti lascerà ancora con alcune vecchie parti. Il che ci porta al nostro prossimo punto

12. Vendi

Da qualche parte su eBay , qualcuno sta cercando un computer. Potrebbero non essere in grado di permettersi un nuovo PC o sono alla ricerca di un secondo PC per la famiglia. Il tuo vecchio PC, al giusto prezzo, potrebbe essere proprio quello di cui hanno bisogno. Supponendo che tutto vada liscio, tutti vincono: scarichi il tuo vecchio hardware, che trova una buona casa con un nuovo utente che può apprezzarlo.

Tuttavia, non è così semplice come venderlo in una vendita di garage. Per prima cosa, i truffatori navigano sia su CraigslisteBay, cercando di convincere gli acquirenti incauti a prendere depositi che misteriosamente svaniscono quando si tenta di incassarli. Siate sempre diffidenti nei confronti di chiunque abbia un indirizzo all’estero.

La mia regola generale è di limitarsi a vendere solo in Italia, se è eBay. Inoltre, utilizzando un sito di deposito a garanzia come Paypal (richiesto per eBay in ogni caso) ti dà un senso di sicurezza, anche se i truffatori intelligenti riescono ancora ad approfittare di PayPal.

Come abbiamo visto, un vecchio computer può avere molti usi, in particolare se è ancora in buone condizioni di lavoro. E non tutti gli usi per un PC richiedono sistemi quad-core con grafica high-end. Quindi se quel vecchio sistema è seduto in un armadio da qualche parte, estrailo e mettilo in funzione. Chissà? Potrebbe essere il tuo PC che identifica il segnale che è il primo segno di vita intelligente al di fuori del nostro pianeta.

CONDIVIDI
Loading...