Ricarica wireless su qualsiasi telefono

La ricarica wireless sta diventando sempre più popolare nel settore degli smartphone, ma che cos'è? In questo articolo, spieghiamo cos'è la ricarica wireless e come aggiungere questa funzione ad uno smartphone che non la supporta.

ricarica wireless qualsiasi telefono

Il termine “ricarica wireless” è molto usato da produttori e pubblicità, ma non tutti sanno come funziona e cosa sia. Solitamente quando si parla di “ricarica wireless”, ci viene subito in mente la ricarica induttiva – simile alla tecnologia utilizzata da Apple Watch.

Il termine “ricarica Wireless” da l’idea che il telefono venga caricato senza usare cavi o alimentatori. Anche se ciò è tecnicamente vero, la base di ricarica dovrà essere collegata ad una presa di corrente, perciò non sarete mai liberi dai cavi.

Ora che sai cos’è la ricarica wireless, vediamo come puoi usarla con il tuo smartphone.

Come usare la ricarica wireless

Se il tuo telefono è compatibile con la ricarica wireless Qi, tutto ciò che devi fare è acquistare una base di ricarica. I prezzi variano in base alla marca che decidi di acquistare, ma puoi trovarle a partire da €10. Ecco alcune offerte su Amazon

Tutte le basi di ricarica wireless sono più o meno simili, con prezzo, velocità e un design davvero unici. Alcune funzionano anche da supporto per smartphone, mentre altre vantano una ricarica wireless veloce – utile solo se il telefono supporta questa funzione.

Fai attenzione se acquisti la base di ricarica per il nuovo modello di iPhone. iPhone 8, iPhone 8 Plus e l’iPhone X funzioneranno con i caricatori “certificati” Qi, quindi occhio prima di fare acquisti.

Alcune basi economiche potrebbero non essere certificate e, sebbene funzionino con tutti i telefoni compatibili Qi, potresti trovarti nella stessa situazione dei cavi di ricarica Apple economici: un aggiornamento potrebbe fermarli.

Una volta acquistata la base di ricarica wireless Qi, collegala alla corrente e posizionaci il telefono sopra per metterlo in carica. Ricordati di abilitare la ricarica wireless Qi dalle impostazioni del tuo smartphone.

Come aggiungere la ricarica Qi a un telefono non supportato

Hai uno smartphone di ultima generazione che però non supporta la ricarica wireless? Non preoccuparti, la buona notizia è che ci sono alternative per ovviare il problema. Magari non sono belle, ma dovrebbero funzionare.

Ad esempio, per gli iPhone meno recenti dotati di una porta Lightning, esiste un modo valido (e piuttosto economico a € 8,99) per abilitare la ricarica wireless Qi. Potrebbe non essere l’accessorio migliore, ma il ricevitore di ricarica wireless Qi Ultra Slim di Qrity afferma di abilitare la ricarica wireless sul tuo iPhone.

Se invece sei un utente Android – o disponi di una porta di ricarica Micro USB – non devi preoccuparti in quanto non sei stato escluso. C’è un’alternativa simile  per Micro-USB al prezzo di € 9,99. La modalità di utilizzo è la stessa descritta sopra.

Se ti è piaciuto questo articolo, vedi anche: Come caricare correttamente la batteria del telefono.

CONDIVIDI
Loading...